Pagine

  • Storia
  • Storia

Storia

Storia della Benaco

La sua ultima apparizione sui campi di gioco risale al lontano 2001 quando poi si fondo' con l'A.c. Valsabbia dando origine all' A.c. Salo' Valsabbia, vincitrice 3 anni piu' tardi alla Coppa Italia.
Il libro "Storia del calcio salodiano e dintorni" pubblicato nel 2010 dal salodiano Tonoli Marco, riporto' alla ribalta questa storica e prestigiosa società. A confermare il grande riscontro storico e sportivo lasciato come "eredità" di gloria della Benaco è confermato dal fatto che i 2 campi sportivi di Salo' sono intestati a  2 personaggi -emblema del calcio salodiano: il campo in erba intestato a Lino Turina, giocatore della Benaco dagli anni '40 e poi dirigente-allenatore mentre quello in sintetico intestato a Carlo Amadei, presidente della Benaco dal 1932 al 1942.
Dal 2016, questa società si è ricostituita iscrivendo squadrette a vari tornei di zona. Scopo di questa associazione, oltre a quello sportivo- calcistico, è anche quello di salvaguardare alcuni aspetti sportivi storici di Salo'anche sotto l'aspetto culturale. 
Tonoli Marco in tutti questi anni di ricerca ha raccolto moltissimo materiale originale delle società calcistiche salodiane: fotografie, poster, documenti, coppe, trofei, targhe, maglie, tute, scarpe, libri (tra cui il “Trattato del giuoco della Palla”), gagliardetti, bandiere, stendardi, documenti ufficiali, lettere scritte a mano, cartellini di giocatori, giornali, quotidiani, comunicati ufficiali e e alcuni video calcistici. Tutto questo materiale,  che è stato esposto  alla mostra-museo "Calcio di...Vino" in occasione della Fiera del vino di Puegnago d/Garda del 2016, va salvaguardato, tutelato e difeso perchè fa parte di quel prezioso bagaglio culturale e folkloristico salodiano.